A proposito di...
Leggi tutti
ALCUNI SPUNTI SULLA RISOLUZIONE N. 56 /E DEL 3 MAGGIO 2017
04 maggio 2017
L'Agenzia chiarisce l'ambito applicativo dell'aliquota IVA del 5% nel caso della vendita di confezioni di pante aromatiche fresche
CHIARIMENTI SUL TEMA DEI DEPOSITI IVA: LA RISOLUZIONE 55 DEL 3 MAGGIO 2017
04 maggio 2017
La Risoluzione n. 55 dell'Agenzia, chiarisce che la modalità di applicazione dell'IVA in sede di estrazione dal deposito IVA dipende dalla provenienza dei beni e, quindi, dalla tipologia di operazione che ha dato luogo all'introduzione in deposito.
IVA ALL’IMPORTAZIONE NON DOVUTA PER I BENI ASSOGGETTATI AD IMPOSTA CON REVERSE CHARGE
09 settembre 2016
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17005 dell’11 agosto 2016, ha ribadito che, anche in caso di introduzione irregolare dei beni di provenienza extracomunitaria nel deposito IVA, il principio di neutralità esclude che l’Agenzia delle Dogane possa pretendere il pagamento dell’IVA all’importazione se l’imposta dovuta è stata assolta con il meccanismo di reverse charge
OMESSA REGOLARIZZAZIONE DELLA FATTURAZIONE SANZIONABILE IN CASO DI DICHIARAZIONE MENDACE DEL CESSIONARIO
08 settembre 2016
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16767 del 9 agosto 2016, ha affermato che la sanzione del 100% dell’imposta, con un minimo di 250,00 euro, è applicabile nel caso in cui l’aliquota erroneamente utilizzata dal cedente per calcolare l’IVA dovuta deriva dalla dichiarazione inesatta rilasciata dal cessionario in ordine alla destinazione dei beni acquistati.
News
Scadenze